Miscellanea

BITCOIN E CRYPTOVALUTE PERCHÉ FUNZIONA E PERCHÉ INVESTIRE.

La storia del Bitcoin è ormai cosa nota da tempo. La sua trattazione comincia del 2009 tramite la creazione ed implementazione da parte di Satoshi Nakamoto (pseudonimo) di cui non è ancora nota la vera identità. La sua idea geniale sta portando ad una rivoluzione che non risulta ancora molto chiara a tanti, compresi i governi di molti Paesi, ma che sta certamente rivoluzionando l’inizio di questo Ventunesimo secolo.

Questa vera è propria rivoluzione non è ancora ben percepita nell’immaginario collettivo. Molti pensano, e alcuni forse sperano, si possa trattare di una “bolla” che sparirà in fretta. Tuttavia, il Bitcoin ha una solida base alle spalle, si tratta di moneta vera e concreta. Per realizzare un Bitcoin, specialmente dopo parecchi anni dalla sua emissione, è necessario il lavoro di parecchi “minatori”, l’impiego di importanti risorse tecnologiche di calcolo e parecchio tempo. Inoltre, la trasparenza, la sicurezza e la quasi immediata scambiabilità ne fanno certamente dei punti di forza.

Ecco, quindi, spiegata la ragione per cui il Bitcoin è diventata una solida realtà nel corso degli anni e perché il mercato delle cryptocurrency sta avendo questo booom. Ancora oggi ci sono “esperti” di finanza che dicono che si tratti di una bolla che scoppierà. Lasciatemi dire che una bolla non dura nove anni. Infatti, dal 2009, anno in cui il Bitcoin fu scambiato per la prima volta a 0,00076 $ ad oggi che vale oltre i 10.000$ ne è passata di acqua sotto i ponti. È certamente vero che tutte le monete elettroniche sono suscettibili di alta volatilità, come è certamente vero che la scarsità, che è implicita nel concetto di moneta elettronica, ne indirizza la quotazione tendenzialmente verso l’alto. Nel caso del Bitcoin, ad esempio, si potranno coniare un massimo di ventuno milioni di Bitcoin utilizzando la Blockchain.

Le altre monete si comportano in maniera similare anche se esistono ormai differenti tipologie di monete che usano sistemi di “coniazione” differenti. Alcune non hanno limiti massimi di coniazione, come ha invece il Bitcoin, altre sono ad esaurimento (come Ripple) man mano che vengono scambiate.

 

CONVIENE INVESTIRE?

La mia risposta a questa domanda è certamente SI. Esistono ormai oltre mille cryptovalute emesse in quasi tutti i Paesi del mondo ed ognuna con caratteristiche personalizzate e poche, al momento, sono in difficoltà, anzi, gran parte di esse, dalla prima quotazione (ICO) hanno accresciuto il capitale considerevolmente. Secondo la mia visione si tratta di un processo di democratizzazione dei mercati, dove il singolo individuo non è più necessariamente escluso dagli investimenti importanti. Inoltre, tali nuove valute spesso finanziano progetti importanti (ambiente, salute, biologico, energia, mercati, finanza, ecc). Ritengo comunque fondamentale non entrare massicciamente in un investimento che ha già reso molto, ma è difficile prevedere dove si fermerà. I rischi con le ICO delle nuove cryptovalute dovrebbero davvero essere minimi. L’aumento delle quotazioni è dovuto, oltre a facili entusiasmi, anche e soprattutto alla scarsità ed ai tempistiche necessarie per minare nuovi coin.

  

GUIDA ALL’INVESTIMENTO

Ho inserito questo paragrafo perché già dal lontano 2013 avrei voluto investire in cryptocurrency ma trattandosi di un mondo complesso ho avuto delle effettive difficoltà nel comprendere il funzionamento e nel trovare il modo e i canali per investire.

Fortunatamente oggi è tutto più facile, esistono tantissimi operatori del settore e tantissime nuove monete elettroniche che sono scambiate nel mondo. Tuttavia è difficile comprendere come fare e a chi rivolgersi. Ecco la ragione di questa breve guida che vuole indicare le principali possibilità odierne di acquisto, scambio e tenuta di portafogli (wallet).

 

COME PROCEDERE

Per prima cosa avrete bisogno di un Exchange di cryptovaluta, praticamente una cryptobanca che vi consente di versare, prelevare e, talvolta, scambiare valuta.

I principali Exchange sono:

Coinbase: Consente di versare valuta (Eur, Usd) tramite bonifico e carta di credito e poi acquistare Bitcoin, Etherum, Litecoin e Bitcoin Cash e scambiare solo queste valukte. Tramite questo sito si possono poi spostare le valute su altri siti di scambio.

Cryptopay Anche questo Exchange fa similare al precedente anche se forse meno intuitivo e funzionale (consiglio di utilizzare coinbase).

Esistono tanti altri Exchange tra cui poter scegliere. Coinbase è molto utile, come dice lo stesso nome, per avere una base da cui partire.

Invece i siti che seguono hanno una piattaforma di trading avanzata che consente di scambiare le principali cryptocurrency scambiate. In particolare Binance è un’azienda cinese che tratta circa la metà del volume scambiato e il più alto numero di cryptocurrency. Altri siti similari sono https://hitbtc.com/ e https://bittrex.com/. Anche in questo caso ne esistono decine ma questi sono i principali e, forse, più efficienti. Una volta posseduti gli strumenti si possono cominciare a scambiare le cryptocurrency preferite.

 

PERCHÉ ISCRIVERSI AD UNA ICO

Le ICO (Initial Coin Offering) possono, semplicisticamente, compararsi alle OPA del mondo azionario. Si tratta essenzialmente di una raccolta di fondi (Crowdfunding) nel settore finanziario attraverso investitori appartenenti alla finanza e persone fisiche che decidono di partecipare. Molte ICO finanziano progetti importanti e possono certamente contribuire alla democratizzazione della società e al riequilibrio della distribuzione delle risorse. Esistono ICO per tutti i gusti, dal settore alimentare a quello finanziario, ambientale, ecc.

I rischi della partecipazione alle ICO sono facilmente riconducibili a due sole cause: o l’azienda è disonesta e ruba i soldi dei contribuenti oppure la ICO non riesce ad introitare i fondi necessari per la sua partenza (soft cap) . In questo ultimo caso potrà restituire tutti o parte dei soldi versati (non sono a conoscenza di ICO che non hanno raggiunto la soft cap).

Ovviamente la quasi totalità delle aziende propone le proprie ICO in lingua inglese e quindi per accedervi sarà necessario un minimo di conoscenza della lingua inglese.

 

LE PRINCIPALI ICO

Chi volesse partecipare alle ICO, che danno certamente una possibilità di profitto maggiore rispetto allo scambio di valute già scambiate, dovrà avere obbligatoriamente almeno un portafogli in Etherum acquisibile tramite myetherwallet e preferibilmente anche uno in Bitcoin attivabile anche tramite cryptopay che oltre ad essere un portafogli bitcoin è anche un Exchange.

ICO che prevedono l’interessantissimo programma di referral (chi presenta una persona tramite il link “referral” usufruisce di vantaggi economici, in genere una quota extra di tokens). Quelle che seguono sono interessanti e innovative ICO.

 

IL CLOUD MINING

Dalle opinioni riscontrabili in rete, il sito di mining in più rapida espansione è probabilmente hashflare. Sembrerebbe intatti aver sorpassato, in termini di affidabilità, redditività e trasparenza il più noto Genesis.

Registrandosi su hashflare, si potrà poi scegliere se acquistare hashrate in bitcoin o in dollari tramite bonifico (minimo 500$). Per non tradire le vostre aspettative sappiate che è verosimile che reinvestendo il guadagno si possa giungere a raddoppiare il capitale investito in un anno. Tuttavia possono anche esserci dei rischi legati alla volatilità delle cryptovalute, ma alla lunga il gioco dovrebbe valere la candela.

 

COME ACCUMULARE COIN GRATIS

Se proprio non siete propensi all’innovazione e al rischio potete iscrivervi al sito qoinpro che consente l’accumulo giornaliero di bassissime percentuali di qualche dozzina delle maggiori cryptovalute. Seppure i satoshi accumulati sono davvero pochi, dopo un anno o due possono comunque valere qualche decina di euro o addirittura centinaia se le cryptovalute selezionate hanno avuto importanti rivalutazioni.

Questo sito adopera un’interessante piano di “passa parola” che prevede più livelli e più percentuali di “referral”. Se siete portati per il “referral”  potreste avere delle piacevoli sorprese dopo qualche anno di attività.

. Il mondo dei bitcoin appare davvero come un mondo trasparente dove tutto avviene alla luce del sole, quindi, se si adopera il buon senso e si capisce cosa si sta facendo, la possibilità di essere “fregati” e quasi inesistente.

 

SITI DI INTERESSE

I seguenti siti elencano le varie ICO già attive o di prossima uscita alcuni facendo anche un rating delle ICO.

https://icobench.com

https://coincodex.com

https://icorating.com

https://cryptorated.com

https://digrate.com

https://icostats.com

https://www.coingecko.com

https://icobench.com

ttps://www.trackico.io

https://www.coinschedule.com

https://www.coinhills.com

https://foxico.io

https://icotracker.nett

https://thetokener.com

https://icoadvert.com

http://ico.newsbtc.com

https://www.coingecko.com

https://icoholder.com

http://icoinrating.com


LA PRESENTE GUIDA NON COSTITUISCE SOLLECITAZIONE ALL’INVESTIMENTO

Considerate attentamente come, dove e quanto investire prima di farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *