Salve a tutti,

mi aggiungo al coro “virale”, magari qualcuno potrà trovare ciò che dico incessante.

Prima di tutto vorrei aprirvi gli occhi sul lato “scientifico” dei virus.

Gli “scienziati” dicono che non ci sono rimedi contro i virus. Tuttavia a me risulta, per averlo testato, che ciò non sia vero. Esistono almeno 3 rimedi per proteggersi dai virus.

Il primo è quello di mantenere un microbiota intestinale bilanciato e una vita sana. Questo si ottiene attraverso la corretta alimentazione ricchissima di frutta e verdura, anche utilizzando abbondanti estratti degli stessi e almeno un minimo di attività fisica. Se ciò non fosse sufficiente, per integrare la vitamina C si possono utilizzare dosi importanti di vitamina naturale estratta da piante quali (Acerola, Camu camu e, soprattutto, prugna Kakadu). Il Prof. Pauling, (unico a ricevere 2 premi Nobel contemporaneamente), diceva che se ne possono utilizzare fino a 18 grammi al giorno e che comunque non è possibile l’intossicazione da acido ascorbico, inoltre, gli eventuali eccessi vengono espulsi dagli organi escretori. È preferibile utilizzare la Vit. C naturale (più costosa) ma l’acido ascorbico fa comunque egregiamente il suo compito senza preoccupazioni di alcun genere. Alcuni medici consigliano di utilizzarne nelle fasi acute (come le malattie infettive) 1 gr. ogni 2 ore (può causare trascurabile diarrea).

Il secondo rimedio è il Lugol (una soluzione di iodio e potassio che non si trova in farmacia, in quanto lo iodio è potenzialmente tossico) che è facilmente reperibile in altre nazioni e su internet. La posologia è importantissima e i veri medici consigliano di utilizzarne al massimo non più di 6 gocce per tre volte al giorno della soluzione al 5% (se utilizzate quella al 7% bisognerà diminuire la dose). Dosi maggiori andrebbero concordate con dottori che ne capiscono in materia (se riuscirete a trovarli).

Ultimo, ma non da ultimo, è l’Argento Colloidale Ionico, un rimedio eccezionale contro batteri, virus e funghi. Bisogna fare un distinguo tra argento maggiormente ionico (limpido come l’acqua), che può anche essere prodotto in casa, e argento maggiormente colloidale (di colore grigiastro) prodotto unicamente a livello industriale. Il primo ha una maggioranza di ioni che sono sensibili alla salinità del corpo, mentre il secondo ha una maggioranza di colloidi (aggregato di pochi atomi, nano particelle) ed ha una maggiore efficacia rispetto al primo.

La maggioranza dei medici non conosce nemmeno questi rimedi ma vi ripeteranno il solito mantra di “Farmacina”: “non sono scientificamente provati”. Se volete credeteci pure, però questi semplici rimedi potrebbero salvarvi la vita. Il Lugol ha una grandissima storia sin da quando Monsier Lugol lo assemblò tanto da far dire al Dott. David Derry “Lo iodio è il migliore antibiotico, antisettico e antivirale di ogni tempo” e al premio Nobel scopritore della vitamina C, Albert Szent Gyorgy: “lo iodio e il potassio iodato sono considerate come medicine universali. Nessuno sa come funzionano, ma sappiamo che funzionano eccezionalmente bene”.

Vi diranno anche la falsità che non esistono prove scientifiche sull’argento colloidale e che per questa ragione deve essere utilizzato solo per uso esterno. Niente di più falso: negli anni ’30 dello scorso secolo veniva utilizzato per endovena (scientificamente documentato) nel trattamento del Tifo garantendo guarigioni circa doppie rispetto agli altri metodi utilizzati, e parliamo di prodotti ionici di circa un secolo fa.

Non voglio fare pubblicità ma la qualità dell’argento colloidale può variare drasticamente da produttore a produttore sebbene tutti siano in qualche misura efficaci. Sta a voi, se lo vorrete, documentarvi per trovare quello più efficace. Questa materia è più efficacemente trattata nel mio libro “logicamente”.

Lasciate infine che dica: riequilibriamo corpo e mente e nulla potrà intaccarci.

“Pensa bene che non pecchi, pensa male che ci azzecchi”.

Un abbraccio virtuale a tutti, Shanti! Pace!

<<Gaia Straus>>