Ufo e Spiritualità

Viviamo in un tempo unico e irrepetibile, volevo portarvi per mano gradualmente a questa verità che per molti può risultare inaccettabile, incredibile e, forse, per i più superficiali “ridicola”.  Io stessa fino a qualche hanno fa, pur non ridicolizzandole, avevo delle perplessità sulle ipotesi complottistiche di vario genere, tuttavia, indagando più a fondo, risulta chiaro ed evidente come il complotto sia reale ed estremamente maligno. I complotti sono tanti e in molti campi ma essenzialmente sono tutti legati al campo economico-finanziario. L’origine del male deriva proprio da questo, dal denaro. Come ho già evidenziato sufficientemente nei miei libri già pubblicati: “Logicamente” e “Vaccini”, l’inganno è reale, violento, arrogante, sfuggevole e mistificatore. I “maligni” sfruttano il mezzo della propaganda di cui sono padroni ed è realmente difficile districarsi in questo labirinto di bugie. Tuttavia, dietro l’inganno si cela qualcosa di ben più grave ed importante. Si cela l’integrità spirituale dell’uomo. Chi si lascia ingannare così facilmente è perduto. In questa società che ha perso il contatto con l’Origine del tutto è difficile rendersi conto di chi realmente siamo e lasciamo libero campo alle forze del male che ci governano, sfruttandoci e rapendo le nostre anime. Chi è assuefatto in questa condizione di “torpore spirituale” non si rende conto dell’inganno, di ogni sorte di inganno: medico, energetico, politico, religioso e non da ultimo, spirituale.

Non c’è altro modo di affrontare la “madre di tutti gli inganni” ma la introdurrò con gradualità per non farvi abbandonare subito questo articolo. È quello che le forze diaboliche che comandano il mondo (circa 600 influenti individui “capitalizzati”) tentano, con tutte le forze a loro disposizione (istituzioni comprese) e con tutti i metodi (compreso l’omicidio) di nascondere e, quando non ci riescono, ridicolizzare e in ultimo “eliminare”. Una volta scoperto il primo inganno è poi facile individuare gli altri, perché il metodo è sempre lo stesso che si ripete perpetuamente. Quando esce fuori qualcosa che da fastidio si deve prima ridicolizzare, poi screditare, poi minacciare e poi eliminare, se non se ne può fare a meno. Questo è quello che è avvenuto per personaggi scomodi di ognuno dei campi evidenziati: Gerson, Bradstreet e altri per la medicina; Teszla (annichilito socialmente) e Stan Meyer per l’energia; JFK per la politica; Papa Paolo VI (sostituito da un sosia) e Papa Montini per la religione, ma nessuno per la spiritualità perché al male non è concesso annichilire chi è protetto dal bene. Ne è una dimostrazione la vicenda di Eugenio Siragusa, incarcerato ingiustamente e poi scarcerato perché il fatto non sussiste, avvelenato in carcere ma sopravvissuto perché protetto dalle Forze del bene.

Pensate, cosa potrebbe far sparire all’improvviso tutto il potere di questa insignificante quota della popolazione mondiale che detiene la quasi totalità della ricchezza globale? Ebbene immaginate se esistesse energia gratuita, salute gratuita, l’inutilità della religione e dei sacerdoti (ma non della spiritualità), l’inutilità della politica, cosa resterebbe ai potenti?

Tutto questo è stato offerto al mondo ed in particolare alla nazione più potente della Terra, in qualità di rappresentanti planetari solo se avessimo rispettato delle semplici e fattibilissime regole:

1)     eliminare il nucleare;

2)     evitare le guerre;

3)     diventare una civiltà planetaria

Ebbene, chi ci governa e ci schiavizza non poteva rinunciare al male e ai profitti del petrolio, dei farmaci, della chimica, della politica, delle armi, ecc. e quindi noi continuiamo ad essere schiavi e se qualcuno pronuncia la parola UFO! Noi lo additiamo come “folle”, mentre i folli sono quelli che non vedono ciò che è chiaro.

Noi ci lamentiamo dell’inquinamento, della povertà, della fame, ecc. ma i veri responsabili siamo noi. I maligni fanno solo i loro interessi, siamo noi che siamo realmente “imbelli e codardi” come ci apostrofa il nostro Creatore e il male non avrebbe alcun appiglio se noi non glielo consentissimo. Il male deve retrocedere davanti al bene, ma noi con il nostro “imbelle” atteggiamento lo agevoliamo e siamo noi che stiamo determinando la distruzione di questo meraviglioso mondo. Siamo noi che stiamo determinando l’apocalisse. Tutte le profezie bibliche, mariane e “santiane” si avvereranno perché noi non cambiamo, perché utilizziamo malamente il nostro libero arbitrio.

I tempi sono maturi, il modo più facile di salvarci sarebbe quello di chiedere con forza ai nostri governanti (che sono tutti d’accordo nel nasconderci i fratelli del cosmo) di abbandonare le armi e soprattutto quelle nucleari, di fare la pace e di rendere il mondo socialmente omogeneo, consentendo ai nostri fratelli del cosmo di, finalmente, mostrarsi. Continuando così determineremo l’ennesimo castigo divino per la settima e più numerosa civiltà di questo infausto pianeta, lasciando che solo “il salvabile verrà salvato” come ci ha saggiamente indicato il “Mahatma” Eugenio Siragusa. Ricordate, finché c’è vita c’è speranza, ma ricordate anche che il “temporale arriva all’improvviso”. Sono convinta che se non ci redimiamo in tempo non arriveremo al 2050.

Namaste! Shanti! Pace! Bangan!