UFO (SUP – Starship of Unknown Planet), PERCHÉ SONO QUI?

 Gaia Straus (28.07.2022)

Come già accennato in post precedenti, espletano una missione, se vogliamo, per conto del Padre Eterno (Intelligenza Onnicreante, Intelligenza Suprema, Intelligenza Primigenia, l’Uno, l’Origine, la Sorgente di Vita, il Creatore, l’Immanifesto, il Verbo, l’Eterno, il Principio o come meglio vogliate chiamarLo, ma non Dio o l’Altissimo perché identificano anche altre Deità).

Tale missione si espleta attraverso una gerarchia celeste che è davvero infinita. Non uso appositamente il termine Dio, perché abusato e corrotto dalle religioni e perché fuorviante in quanto esistono una moltitudine di Deità, a cominciare dal nostro Adonai (Adoniesis) che è il più prossimo a noi. Queste Deità sono semplicemente preposte alla creazione in vari ambiti universali e cosmici (leggendo “Il Libro di Urantia” potrete rendervi conto dell’estensione e complessità della Creazione).

Questa missione è piuttosto semplice: devono impedire che noi possiamo “accendere il cerino”, cioè utilizzare catastroficamente il potenziale nucleare. Purtroppo questa realtà è più che possibile perché siamo pervasi da forze negative che controllano il mondo attraverso i loro “pupilli” del Deep State la cui loro unica missione sembra quella di far dispetto al Padre Eterno. So già che mi vorrete chiedere: “allora perché non lo hanno impedito ad Hiroshima e Nagasaki”? Vi darò spiegazione anche di questo.

Cominciamo proprio da questo interrogativo, non lo hanno impedito prima perché nell’Universo esistono alcune leggi inviolabili tra cui quella del “Libero Arbitrio”. Loro non possono in alcun modo intervenire per dirimere le nostre questioni interne (non a caso quando siamo usciti fuori dalla nostra competenza terrestre, l’allunaggio, si sono fatti vedere, eccome!!!).

Dopo le due esplosioni nucleari, nella considerazione che non avevamo imparato ma che, anzi, stavamo rincarando la dose con gli esperimenti nucleari che stavano devastando la Terra, devono aver deciso di “essere più chiari”. Hanno quindi dapprima finto un falso incidente, quello di Roswell nel 1947, per dirci inequivocabilmente: “guardate che noi esistiamo e siamo qui”, svelatelo alla popolazione.

Da questo punto in poi cominciano i depistaggi, i falsi storici, gli insabbiamenti, le minacce, i “man in black”, l’MJ-12, il progetto Blue Book, le minacce e la ridicolizzazione e le screditatine di chi vedeva gli UFO, e chi più ne ha più ne metta.

Prima di proseguire devo fare un breve ragionamento logico sul “presunto” incidente di Roswell, allora:

Se esistessero realmente (ed io non ho neppure un milionesimo di dubbio), sarebbero infinitamente più evoluti di noi (su questo possiamo concordare?). Dunque, durante la guerra in ex-Jugoslavia le “pacifiche” forze statunitensi hanno perso un caccia, con pilota, nella selva serba. Ebbene in quella occasione, con enormi rischi e difficoltà e con pochissimo tempo a disposizione, sono riusciti ad organizzare una missione di soccorso in territorio nemico per recuperare il pilota.

Ora, voi vorreste farmi credere che una civiltà infinitamente più evoluta di noi non riuscirebbe a recuperare i componenti dell’equipaggio, e pure il velivolo se avessero realmente voluto? Specialmente visto che l’incidente è avvenuto alle 22:00 e le prime segnalazioni sono avvenute il giorno seguente. Avrebbero avuto una intera notte indisturbati… ah già magari le loro comunicazioni non sono così evolute e poi magari avrebbero impiegato alcuni secondi ad arrivare sul posto!

Poiché mai arrecherebbero danno ad un altro essere senziente, per non violare un’altra Legge Universale, quella del Karma, vi sembra possibile che lasciassero sul posto i componenti dell’equipaggio, potendoli salvare? Va da se che, seppur esseri biologi, si potesse trattare di evolutissimi automi biologici, come confermatoci da Eugenio Siragusa (se non ricordo male), quindi non possibili generatori di Karma negativo. Davvero ritenete possibile che popoli planetari evolutissimi, tecnicamente e spiritualmente, possano solo pensare di lasciare i propri simili in mano a dei “barbari”?

È, pertanto, più che evidente che l’incidente di Roswell fosse un mero tentativo di farci evolvere senza violare il nostro libero arbitrio. Se realmente fosse stata data pubblicità all’evento, come è inizialmente accaduto, probabilmente adesso saremmo in loro compagnia, infinitamente più evoluti, materialmente e spiritualmente. Non staremmo in queste misere condizioni governati da forze estremamente malvagie, anche se non manifestatamente (spiegherò il seguito in un nuovo post dal titolo: “Primo contatto? Impossibile!”).

Di fatto da Roswell abbiamo imparato una infinità di cose:

1. che esistono realmente;

2.  2. che hanno una tecnologia avanzatissima e non raggiungibile da noi (pare che i terrestri – USA – siano riusciti a retroingegnerizzare l’elemento 115 ritrovato nei dischi volanti);

   3. che i nostri governi sono ostili per ragioni egoistiche di controllo del potere e schiavizzazione dell’uomo (seguiranno post dedicati al tema dell’autodeterminazione);

     4. che vogliono aiutarci perché ci hanno lasciato i resti del disco volante dal quale abbiamo tratto progressi tecnologici impensabili; 

     5. che mai i nostri governanti ci lascerebbero volontariamente liberi, perché significherebbe la loro fine, passerebbero istantaneamente “dalle stelle alle stalle”:

     6. che non avendo avuto effetto “l’incidente”, in quanto nascosto dal Governo USA, hanno provato a sensibilizzare molteplici Presidenti USA, Rooswelt, Eisenhower, JFK e Carter certamente. Probabilmente anche altri successivi come Reegan, alcuni dei più recenti Presidenti USA penso non fossero suscettibili a “sensibilizzazioni”.

 Ad onore del vero bisogna anche ipotizzare una ulteriore possibilità, anche se non si incastrano molto bene i pezzi del puzzle. Potrebbe essere possibile, anche se improbabile, che il disco volante appartenesse a forze extraterrestri negative (probabilmente i rimasugli dei ribelli alleati con Lucifero). Sappiamo oggi, quasi per certo, che queste tre razze negative, chiamate generalmente “rettiliani” (provenienti da tre costellazioni diverse, potete approfondire qui), influenzano l’andamento planetario dei vari governi e governanti corrotti. Hanno da sempre dettato l’andamento dei governi planetari attraverso la generazione del male ed il semplice concetto del “dividi et impera”. Si sono incuneati nelle principali istituzioni umane, a cominciare da quelle religiose presenti e passate. Si sono infiltrati in tutti i governi ed influenzano notevolmente l’evoluzione umana. Dovrebbero fare parte della 4^ dimensione negativa e come tali possono influenzare spiritualmente anime tendenti al negativo (quando si dice indemoniato), compresa la compenetrazione, se l'anima ospitante lo concede. Parimenti, non mi è noto se sono dotati di congegni tecnologici e astronavi. 

Il Deep State, punta di diamante del loro operare, attraverso la divisione e un inimmaginabile inganno ha creato le guerre e l’odio tra i popoli e quando qualcosa non andava secondo i loro piani la “aggiustavano” secondo necessità. Abbiamo un eclatante esempio di questa realtà attraverso le evidenti intrusioni nell’andamento dei governi. Quando non riescono più a governare un Paese si inventano stratagemmi per “sovvertirlo”. Esempi brillanti sono:

1. l’Italia, con la “invenzione” della bufala PIIGS (Portugal, Italy, Irland, Greece and Spain) che ha sovvertito il precedente governo, evidentemente non gradito (in questo caso hanno anche salvato la bancarotta USA distogliendo l’attenzione da quel mercato);

2.    2. l’Ucraina con un impegno economico importante per sovvertire il governo filorusso;

3. il Venezuela con ben due tentativi di “sovversione”, il primo con Chavez, per fortuna andato male;

4.    4. Cuba;

5.    5. La recente “truffa elettorale” perpetrata ai danni di Trump.

6. Varie guerre "inventate" per perseguire il loro diabolico piano (Vietnam, Iraq 1 e Iraq 2, Afghanistan, Siria, Libia, ecc.)

Fanno questo al bisogno, in innumerevoli contesti, per fomentare una guerra, screditare un avversario, pilotare elezioni, il cui risultato è spesso ininfluente. Giulio Andreotti, in tempi non sospetti, lo ha candidamente ammesso:

Voi pensate che noi politici, il giorno delle elezioni ci mettiamo incollati davanti al televisore, come fate voi, per vedere chi vince e chi perde? A noi, non ce ne frega nulla, tanto il potere è uno solo. A noi interessano solo i dati di quanti non vanno a votare, quante schede bianche e quante annullate. Perché se il non voto arriva al 60%, per noi è finita! Significherebbe che il popolo ha sfiduciato tutto il sistema politico. I giudici non sarebbero più sotto scacco e farebbero immediatamente i processi per davvero. E finiremmo tutti in galera! Ma per fortuna nostra, voi questo non lo sapete e continuate a ripetere le frasette che vi mettiamo in bocca, come: se non vai a votare ti rimetti alla volontà degli altri che ci vanno”. E rideva di gusto. La persona che conosco gli rispose: “Scusi, ma chi glielo garantisce che, quando esco di qua, non racconto ciò che lei mi ha appena detto”? E Andreotti: “Lo faccia, lo faccia pure! La prenderanno per scemo“! (approfondirò questa triste realtà nei post di "Liberamente").

Ovviamente su internet esistono siti che screditano ogni cosa sgradita al “Deep State”, del resto non hanno difficoltà a pagare chiunque si presti. Esistono siti che fanno solo quello, travestiti da paladini della giusta informazione (non faccio nomi, ma sono facilmente individuabili), che vengono chiamati “debunker”, se volete capire bene chi è il debunker, potete vedere questo video di Massimo Mazzucco.

PURTROPPO IL NEMICO NON STA IN CIELO!

Proseguiamo ora nella risposta alla domanda: perché sono qui?

Sono qui perché, vorrebbero aiutarci nella nostra evoluzione ma poiché è stato negato il consenso dai nostri governanti (spiegherò in un nuovo post), devono espletare la missione secondaria: quella di monitorare il nostro comportamento distruttivo (soprattutto utilizzo del nucleare) ed eventualmente intervenire e, nella peggiore delle ipotesi, “salvare il salvabile”, come ripetutamente indicatoci da Eugenio Siragusa. Ritengo comunque che più ci allontaniamo dall’anno 2021, più possibilità di “salvezza” potremmo avere.

Che abbiano un precipuo interesse a monitorare le nostre attività “atomiche” è ormai cosa nota, almeno a chi ha un minimo di interesse (molto istruttivo in merito è il documentario “Unacknowledged”). Gli interventi di “bonifica nucleare” da parte delle “Forze Protettrici Galattiche” nel corso di ben oltre mezzo secolo sono state numerose (si stima circa una decina, ovviamente tutti tacciono). Sembrerebbe che già nel 1952 gli americani volessero risolvere la “problematica Corea” con ordigni nucleari ma sono stati “dissuasi”. Nel 1963 la storia della Baia dei Porci a Cuba potrebbe non essere come ce la raccontano. Abbiamo visto la disabilitazione di un razzo lunare contenente presumibilmente “materiale improprio”. È documentato e testimoniato da militari l’intervento presso una Base NATO in Gran Bretagna nei primi anni ’80. Presso diverse basi militari USA (mi pare alcune presenti nel documentario Unacknowledged) furono disabilitati i loro missili nucleari ed altri episodi non del tutto noti.

Altra certezza è quella dell’impossibilità di una guerra nucleare dal momento che, nel caso di tentativo di esplosione nucleare, il nostro inviolabile libero arbitrio verrebbe sospeso per ordini gerarchicamente invalicabili. Ci dice Eugenio Siragusa che, seppure riuscissimo a far esplodere un ordigno nucleare, in otto minuti del nostro tempo la Terra verrebbe “paralizzata” e ogni congegno elettronico/meccanico si fermerebbe. Ovviamente questo aspetto e ben noto a tutte le potenze nucleari (soprattutto USA) e si guardano bene da queste tentazioni, anche se, sospetto, non vedrebbero l’ora di farlo.

Mi sembra ne abbiano parecchie di ragioni per stare qui!!! Che ne dite?

Un’altra domanda, tuttavia, sorge spontanea: ma chi glielo fa fare? Con una mentalità egoistica e retrograda come quella terrestre è difficile dare una risposta a questa domanda, probabilmente la risposta è in una parola che molti terrestri non conoscono ancora molto bene: “amore universale!”

Posta un commento

0 Commenti